Mercoledì, 25 Gennaio 2017

Log in

Effettua il log in per accedere a tutti i contenuti
e le funzioni.

Applicativi

Super Tecnopolimeri

prodotti Elesa con caratteristiche di resistenza meccanica eccezionali

Pubblicato il 10 Settembre 2012 - ( views)

da Elisa Campo

Negli ultimi anni, frutto della ricerca applicata in campo automobilistico, sono inoltre emersi dei nuovi tecnopolimeri ad alta resistenza, denominati 'SUPER-Tecnopolimeri'. Grazie ad essi, Elesa ha iniziato la produzione di componenti che presentano delle caratteristiche di resistenza meccanica eccezionali. In alcuni test di resistenza (Flexural Modulus, Prova di Charpy, Prova d'urto di Izod) le performance dei SUPER-Tecnopolimeri raggiungono valori di resistenza a prossimi o addirittura superiori al doppio rispetto a quelli dei tradizionali tecnopolimeri fino ad oggi utilizzati.

Per questo motivo, i componenti in SUPER-Tecnopolimero integrano i vantaggi tipici dei materiali plastici con alcuni punti di forza di acciai e acciai INOX. Questi in sintesi i principali vantaggi dei nuovi SUPER-Tecnopolimeri:

resistenza alla corrosione, adatti quindi agli utilizzi in ambienti umidi o all'esterno o su applicazioni che richiedono frequenti lavaggi (macchine alimentari, farmaceutiche, ecc; leggerezza: oltre a rendere più economico il trasporto, lo stoccaggio e la movimentazione, la leggerezza dei componenti rappresenta un sicuro vantaggio per le applicazioni destinate su macchine o attrezzature soggette a frequenti spostamenti o destinate alla movimentazione merci; basso coefficiente di attrito, con conseguenti vantaggi nel miglioramento dello scorrimento e nella riduzione del rumore negli organi in movimento; assenza di manutenzione: il basso coefficiente di attrito dei tecnopolimeri fa si che non sia richiesta la periodica lubrificazione del componente, in particolare per quelli realizzati in materiali plastici auto-lubrificanti; amagneticità, che rende i componenti in materiale plastico non influenzati dai campi magnetici; isolamento elettrico, che previene il passaggio di energia attraverso il corpo del componente. Questo rappresenta un fattore di sicurezza per tutti quei componenti che posso essere in contatto con le mani dell'operatore; aggiunta del colore nel materiale stampato, con evidenti vantaggi sia da un punto di vista della qualità e della durata del componente (il colore, contrariamente al caso in cui il componente sia verniciato, non può essere rimosso) sia da quello economico (per quantitativi di un certo rilievo, il costo si avvicina a quello del componente standard); prezzo competitivo.

Tra i nuovi componenti realizzati con questi nuovi materiali segnaliamo:

le cerniere CFM, che grazie alla resistenza meccanica del materiale presentano delle prestazioni paragonabili a quelle similari in metallo, a parità di dimensione e di spessore; le cerniere CFS con micro-switch di sicurezza integrato, che costituiscono un dispositivo di sicurezza da utilizzare sui più comuni profili di alluminio utilizzati per protezioni. Grazie all'ingombro ridotto e alla facilità di montaggio, esse presentano un notevole vantaggio sia in termini estetici, sia di risparmio di costi di installazione rispetto alle soluzioni tradizionali che prevedono l'utilizzo di un interruttore di sicurezza indipendente e collegato alla cerniera per mezzo di un perno; le cerniere CFV con fermi di posizione, che in tutte le posizioni di arresto presentano una coppia resistente particolarmente elevata, adatte per fermare la porta in posizioni definite; le leve a camma LAC-R, recentemente premiate dalla giuria dell'International Forum Design 2011 di Hannover (Germania). Dal principio delle leve a camma, ben conosciuto in applicazioni di bloccaggio rapido, ad esempio sulle biciclette, ELESA ha sviluppato questo nuovo prodotto che grazie ad una speciale ghiera zigrinata montata sulla base del meccanismo di serraggio, consente non solo di regolare la forza applicata alla leva, ottenendo quindi un serraggio sempre ottimale, ma anche di orientare la leva nella posizione desiderata; i pistoncini a molla PMT,con corpo filettato e dado di bloccaggio in SUPER-Tecnopolimero. Unici componenti in metallo rimangono il puntale, disponibile in acciaio brunito con estremità temprata o in acciaio INOX AISI 303 e, naturalmente, la molla interna, anch'essa in acciaio INOX AISI 302. I PMT sono disponibili senza posizione di arresto (PMT.100) o con posizione di arresto (PMT.101) questi ultimi sono indicati per tutti i casi in cui, oltre ad eseguire un posizionamento, il puntale debba avere la possibilità di rimanere in posizione retratta; gli indicatori di livello a colonna HCZ-P, con armatura di protezione in SUPER-Tecnopolimero che protegge il corpo dell'indicatore da urti accidentali particolarmente violenti in condizioni di utilizzo molto severe. Il particolare design della protezione consente di visualizzare il livello dell'olio contenuto all'interno di un serbatoio anche da posizioni laterali. L'armatura di protezione appoggia direttamente sulla parete del serbatoio consentendo quindi di assorbire eventuali urti e di scaricarli direttamente sulla parete stessa del serbatoio, preservando quindi l'integrità del corpo dell'indicatore.


Richiesta informazione gratuita

Log in con il tuo account IEN.eu

Crea un account - Hai dimenticato la tua password?

Inserisci i tuoi contatti
Torna su

Crea un account - Hai dimenticato la tua password?

Informazioni su : ELESA SPA

Company Profile

Visualizza indirizzo - telefono - fax

Via Pompei, 29

20900 Monza

Tel.: +39-039-28111
Fax: +39-039-836351


Ulteriori informazioni su questo fornitore su siti web partner


Abbonati a IEN Italia

Da più di 10 anni IEN Italia è la fonte affidabile che i decision makers scelgono per la ricerca di nuovi prodotti e soluzioni in campo industriale.

Leggi IEN Italia