A peso d'oro

  Richiedi informazioni / contattami

Attrarre e scegliere i migliori talenti

A peso d'oro
A peso d'oro

In molti sostengono che il successo di un'azienda dipende dalla capacità di intercettare i migliori talenti disponibili e che la competitività di un'impresa si misura anche dal grado di visibilità e attrattività che ha nei confronti del mercato del lavoro. Oggi quando parliamo di talento pensiamo all'inclinazione naturale di una persona nel fare una certa attività in maniera eccellente ma in passato il talento è stato un'unità di peso e somma di denaro.

Ad Atene corrispondeva a 26,2 kg d'argento, durante la Guerra del Peloponneso in Grecia era la quantità di argento necessaria per pagare l'equipaggio di una trireme per un mese. Quando era usato come misura monetaria, si intendeva un talento il peso di una persona in oro.

Possiamo dire che un talento è una persona che vale tanto oro quanto pesa. Occorre che i manager e i titolari delle società impegnino più tempo nella ricerca di queste figure professionali che, una volta entrate in azienda, possono fare la differenza e diventare esempi da emulare innescando un ciclo virtuoso. I grandi imprenditori della Silicon Valley dichiarano di essere ossessionati dall'attività di screening continua e di occupare almeno il 30% del loro tempo alla ricerca di alti potenziali e quindi di futuri leader ad ogni livello.

Quali sono le caratteristiche che deve possedere un vero talento? Deve avere il senso dell'inadeguatezza. Il campione è colui che, pur ottenendo ottimi risultati, non si sente mai arrivato anzi si sente sempre positivamente inadeguato. Non ne sa mai abbastanza e continua ad aggiornarsi ansioso di imparare cose nuove, sfida i migliori e cerca di imitarli. Non appena ottiene un successo è già proiettato verso una meta ancora più ambiziosa da raggiungere. Deve essere appassionato. Non solo ci mette impegno e vuol fare le cose bene ma le vuole fare dieci volte meglio degli altri e per questo è disposto a correre dei rischi e a scarificarsi. Il lavoro è la sua più grande passione ed è sempre motivato ed attivo. Deve essere smart.

 

Antonio Zanaboni,
Trainer e Coach - coach.libra@gmail.com

 

Continua a leggere l'articolo sul numero di dicembre de Il Distributore Industriale

Pubblicato il 17 Dicembre 2014 - (221 views)
Articoli correlati
«Associarsi a FNDI per fare fronte comune alle sfide del mercato»
FNDI rinnova la Presidenza e gli Organi Direttivi
USAG al fianco di MTS con i professionisti del motorsport
La due giorni promossa da Stahlwille sulle novità della UNI EN ISO 6789:2017
Oliver Jung è il nuovo presidente del CdA di Festo
Ottimi risultati per Stima alla recente edizione di EIMA
Strumento per prove di tenuta impianti
Cuscinetti a rulli conici con 300 varianti dimensionali
Lampade con base magnetica regolabile
Sistemi per il taglio laser
Hardware Forum 2018
Accessori per pneumatica e oleodinamica
Cuscinetti orientabili a rulli schermati
Impianti produttivi efficienti
Cuscinetti e unità lineari lubrificati
Componenti meccanici per l'industria
Consulenza applicativa per utensileria
Maschi per materiali specifici
Utensili a mano multiuso
Sistema di tubi e raccordi
Misuratore per lo stoccaggio delle ceneri
Confermarsi un partner affidabile per l’industria di oggi e del futuro
Elettrovalvola per alto vuoto
Distributore non metallico per sistemi di lubrificazione
Analizzatori di ossigeno per l'ottimizzazione della combustione
Tester elettrici senza contatto
Centesimo anniversario di Parker Hannifin
Multimetro con tecnologia Igm
Gateway Modbus per comunicazioni tra network
Relazioni fra imprese, strumento di competitività