ABB e General Motors

  Richiedi informazioni / contattami

Collaborazione finalizzata alla ricerca su batterie per auto elettriche

ABB e General Motors
ABB e General Motors

ABB, il gruppo impegnato nelle tecnologie per l’energia e l’automazione, e General Motors, l’azienda statunitense produttrice di autoveicoli, hanno sottoscritto un memorandum di intesa non esclusivo per collaborare ad un progetto di ricerca e sviluppo finalizzato all'individuazione di usi alternativi per batterie di auto elettriche giunte al termine del loro ciclo di vita. Il progetto analizzerà il potenziale riutilizzo delle batterie al litio esauste usate nel modello di auto elettrica di GM, Chevrolet Volt, per fornire un dispositivo di immagazzinamento di energia conveniente sotto il profilo dei costi che migliorerà l’efficienza dei sistemi elettrici nel loro evolversi in reti intelligenti (smart grid). “Le future smart grid integreranno una maggiore quantità di energia da fonti rinnovabili e avranno bisogno di alimentare una capillare infrastruttura di e-mobility, situazioni che richiedono entrambe un’ampia gamma di soluzioni per l’immagazzinamento di energia” ha dichiarato Bazmi Husain, responsabile dell’iniziativa smart grid di ABB. “Siamo entusiasti di esplorare la possibilità di riutilizzare batterie di auto elettriche che  potrebbero contribuire a realizzare la necessaria capacità di immagazzinamento di energia e fornire benefici a lungo termine sotto l’aspetto economico e ambientale”. Secondo quanto riferisce GM, la batteria della Volt avrà ancora una significativa capacità di immagazzinamento anche al termine della sua applicazione. “Questo è il motivo per cui stiamo collaborando con ABB per individuare come le batterie della Volt possano fornire benefici ambientali apprezzabili anche al di fuori del contesto dei trasporti” ha affermato Micky Bly, Direttore Esecutivo dei sistemi elettrici e ibridi di GM che ha annunciato l’accordo di collaborazione durante la conferenza EV Battery Tech tenutasi a Troy, nel Michigan. “La nostra cooperazione con ABB consentirà di individuare soluzioni per l’ottimizzazione dell’intero ciclo di vita delle batterie di Volt”. La possibilità di poter disporre di un sistema di immagazzinamento dell’energia economicamente competitivo viene spesso identificato come la tecnologia alla base della diffusione delle smart grid che condurrà ad un maggior utilizzo di applicazioni fra le quali: Gestire la discontinuità delle risorse eoliche e solari Mitigare i picchi nella richiesta di corrente elettrica Provvedere riserve di energia Immagazzinare energia a minor costo durante i momenti di basso consumo per immetterla nuovamente in rete durante i momenti di picco. Edited by: Valeria Zanaboni

Pubblicato il 23 Settembre 2010 - (1685 views)
Articoli correlati
Amplificatore con contenitore stagno IP65
Trasmettitore per celle di carico
Indicatore con risoluzione a 100.000 punti
Automation & Testing 2019
Sistema autoserrante
Celle di carico
Nuovo sito per clienti business
Valvole e pressostati
Distribuzione componenti meccanici
Sensing Technology
Cuscinetti radiali orientabili
Flussimetri per liquidi e diluenti
Pressostato con IO-Link
Sensori di flusso intercambiabili
Cilindri pneumatici con profilo estruso
Nylon12 CF: la soluzione ideale per la produzione di attrezzaggi robusti
Misuratore di prodotti chimici
Dispositivo per la sicurezza funzionale
Sensore di pressione per applicazioni igienico sanitarie
Dispositivi per conversione e acquisizione
Sensori di flusso intercambiabili
Etichetta per provette PCR
Nylon12 CF: la soluzione ideale per la produzione di attrezzaggi robusti
Dispositivo per la sicurezza funzionale
Inserto per scanalatura in metallo duro
Teste di barenatura digitali
Microprocessore con DRP
Sistemi di posizionamento assoluto
Compact Dosing Solution: il sistema di dosaggio per microportate!
Guide lineari per telaio