Endress+Hauser: nuovo stabilimento a Sud-Est di Berlino

  Richiedi informazioni / contattami

Il gruppo ha inaugurato a Stahnsdorf il nuovo centro di competenza per i sensori al silicio

Endress+Hauser: nuovo stabilimento a Sud-Est di Berlino
Endress+Hauser: nuovo stabilimento a Sud-Est di Berlino

Tre anni fa Endress+Hauser GmbH+Co. KG acquistò un lotto di 33.000 metri quadri nell’area industriale di Stahnsdorf. Il nuovo edificio alle porte di Berlino è stato occupato alla fine del 2009 dopo 13 mesi di lavori. Per la costruzione sono stati spesi 8.5 milioni di euro. Più di 2.500 metri quadri di superficie offrono ottime condizioni per lo sviluppo e la produzione e forniscono spazio disponibile per ulteriori crescite. Camere sterili di ultima generazione in cui sono realizzati prodotti high tech, coprono una superficie di 1.100 metri quadri. Sistemi di condizionamento sofisticati controllano camere sterili di classe 1.000 con assenza quasi totale di particelle. La sede di Stahnsford produce sensori al silicio e strumenti di pressione. L’assemblaggio finale viene effettuato a Maulburg ma anche negli stabilimenti localizzati in India, Cina, Giappone e US. Durante la cerimonia di apertura l’amministratore delegato del PC Maulburg, Matthias Altendorf mette in risalto:”Endress+Hauser ha dalla sua parte una notevole conoscenza dei sensori. E’ possibile raggiungere questo livello di conoscenza solamente attraverso collaboratori qualificati.” Per estendere la leadership nella conoscenza, la società investe continuamente nelle proprie strutture. La nuova costruzione di Endress+Hauser a Stahnsdorf è stata curata e sostenuta da Zukunfts-Agentur di Brandeburgo, agenzia di promozione territoriale dello Stato di Brandeburgo. Il manager Dr. Steffen Kammradt era convinto :”Questo investimento è uno step importante per Brandeburgo. Endress+Hauser è una società molto innovativa ed il nuovo centro di competenza per i sensori al silicio darà un contributo essenziale a questa regione industriale. L’ospite d’onore, il Prof. Dr. Stanislav Gorb della Christian-Albrecht-University di Kiel ha parlato delle prospettive future dai microsensori alle nanotecnologie. “La scienza e l’industria stanno lavorando insieme per studiare nuove tecnologie e per renderle utili,” ha detto nel suo discorso. Edited by: Valeria Zanaboni

Pubblicato il 25 Agosto 2010 - (1950 views)
Articoli correlati
A Dortmund il primo centro di manutenzione ferroviaria digitale di Siemens Mobility
Nasce energy wave, società dedicata all’efficienza energetica
Cosa devono sapere gli ingegneri industriali sulla sicurezza funzionale
Nuovo amministratore delegato in Turck Banner Italia
Convertitori di frequenza VFD
Un unico riferimento per numerose soluzioni
Sensori di immagine avanzati
Integrazione chip-antenna plug-and-play
Sistema di misura Quality Automotive Radome
Sistema di avvitatura a controllo coppia/angolo
Indicatore multifunzione PS-12
Misuratori di portata
Regolatore di portata dei flussi
Regolatore elettronico di pressione
Trasmettitore di UR% e °C
Programmatore rampe PK10
Scanner - indicatore multicanale
Machine controller card
Distributore di alto livello
Valvola Liquidyn P-Jet SolderPlus
Regolatore di portata dei flussi
Regolatore elettronico di pressione
Motoriduttori per nastri trasportatori
Integrazione chip-antenna plug-and-play
Sensore radar con Bluetooth
Pattern sensor
Monitoraggio sensorless della frequenza
Da monitoraggio vibrazioni a Real Time Maintenance
Drive applicativi su misura
Pistole manuali, pneumatiche e cordless per la dosatura di adesivi bi-componenti
A Dortmund il primo centro di manutenzione ferroviaria digitale di Siemens Mobility
Sistema di misura Quality Automotive Radome
Tecnologia per dosatura a getto dei fluidi
Termocamera per smartphone
Sensore fotoelettrico per IoT
La saldatura del futuro per aerospace e automotive
Nuovo sensore Smart Valve serie MVQ
Nuova OGDCube: sensore tempo di volo compatto
Torcia di sicurezza con doppio fascio
Sistema di riparazione nastri