Il manifatturiero 4.0 torna a MECSPE 2019

  Richiedi informazioni / contattami

Per la 18° edizione torneranno i consueti saloni, i premi per le aziende e per studenti di materie ingegneristiche

MECSPE quest'anno si sdoppia nel consueto appuntamento a Parma e in uno nuovo a Bari
MECSPE quest'anno si sdoppia nel consueto appuntamento a Parma e in uno nuovo a Bari
MECSPE quest'anno si sdoppia nel consueto appuntamento a Parma e in uno nuovo a Bari
MECSPE quest'anno si sdoppia nel consueto appuntamento a Parma e in uno nuovo a Bari

MECPSE, la manifestazione italiana del manifatturiero 4.0, è in prima linea per mostrare le novità dell’industria e nel fornire un supporto alla formazione per la digitalizzazione delle imprese. Oltre all’appuntamento di Parma, dal 28 al 30 marzo, giunto alla 18° edizione, nel 2019 MECSPE raddoppia con un’edizione dal 28 al 30 novembre a Bari: lo scopo è quello di diventare l’evento di riferimento del Centro Sud e del bacino del Mediterraneo per lo sviluppo delle tematiche di innovazione e 4.0. Tra il 2014 e il 2017, secondo i dati forniti dall’Istat, il valore aggiunto del manifatturiero italiano è aumentato del 10%. Non solo, anche i dati del surplus sono positivi: è passato da 53 miliardi di euro del 2007 ai 97 miliardi del 2017, cioè quasi raddoppiato. Per il 2019, la recente legge di bilancio ha reintegrato l’iper-ammortamento e prorogato il credito d’imposta sulla formazione 4.0, continuando quindi il piano di sostegno processi di trasformazione tecnologica e digitale del tessuto industriale italiano.

I saloni a MECSPE

Il salone “Macchine e Utensili” sarà ospitato nei padiglioni 2 e 3, così come il salone dedicato al controllo, alla metrologia e al sistema qualità, “Control Italy”, sarà al padiglione 3. Tra le isole di lavorazione presenti nell’area "Macchine e Utensili", molte sono dedicate in maniera specifica all’asportazione di truciolo e alla lavorazione dei compositi. Al mondo delle materie plastiche, della gomma e dei materiali compositi sarà dedicato il padiglione 6 con il salone “Eurostampi - Macchine e Subfornitura plastica”, gomma e compositi, che accoglie oltre 200 aziende dell’intera filiera della trasformazione delle materie plastiche e della gomma nelle differenti lavorazioni. Il meglio del settore automazione e robotica sarà visibile come sempre al padiglione 5, con i saloni rivolti ai costruttori di robot e ai maggiori system integrator italiani, alle trasmissioni di potenza e alla meccatronica e alla logistica.

I premi che saranno consegnati a MECSPE

Il 28 marzo, torna anche il “Premio alla Subfornitura” dedicato ai prodotti e ai processi più innovativi sviluppati dai terzisti espositori. Due saranno i riconoscimenti attribuiti: all’azienda che ha realizzato il prodotto più complesso in termini di lavorazioni e finiture (tale premio andrà assegnato in ognuna delle 5 sottocategorie: subfornitura meccanica, stampi, stampaggio plastica, elettronica, fonderia); all’azienda che ha saputo integrare in maniera più efficace ed efficiente i processi Industria 4.0. Nella giornata di venerdì 29 marzo, invece, si terrà il momento conclusivo della quarta edizione del “Premio Innovazione Robotica”, indirizzato alle applicazioni italiane che si sono distinte per eccellenza, creatività e innovazione tecnologica

I premi dedicati agli universitari a MECSPE

MECSPE presenterà inoltre Formula SAE, la competizione internazionale, in cui studenti e neolaureati di facoltà ingegneristiche si sfidano nella progettazione, nella realizzazione e nell’attività di prova in pista di prototipi di vetture monoposto. In particolare, all'interno dell’area dedicata alla Formula SAE verranno esposti tre prototipi nel campo del motorsport progettati dai migliori team di studenti universitari italiani e, al tempo stesso, una vettura Dallara. Un ponte tra università e azienda che, insieme, rappresentano due elementi fondamentali del tessuto industriale italiano. Ancora per i neolaureati, il 29 marzo verrà consegnato il “Premio di Laurea TMP” promosso dall’Associazione Italiana Tecnici Materie Plastiche, che premierà le 3 migliori tesi di laurea presentate da giovani laureati che abbiano sviluppato e approfondito tematiche relative al settore delle materie plastiche.

Pubblicato il 18 Gennaio 2019 - (34 views)
Articoli correlati
Sensore per caldaie 116CP/117CP
Micro motoriduttori Brushless DC ad altissima potenza
Roberto Zaina è il nuovo Head Market Communication EMEA di SKF
Termocamera fissa ThermoView TV40
Garnet conquista la certificazione ISO 9001
Come implementare un programma di manutenzione predittiva nell’industria moderna - anche se non sei esperto!
Impianto di taglio automatizzato e performante
Riconfermata la Certificazione UNI EN ISO 9001:2015 di Crei
2019 stabile per SKF
La nuova famiglia di riduttori planetari FAULHABER GPT
Sensori a bassa pressione ottimizzati per IoT
Creare gli stabilimenti del futuro
SPS Italia 2020
Sistema di dosatura volumetrica
Edizione 2020 della fiera A&T
Hannover Messe 2020
Sensore fotoelettrico
Sensore di doppio foglio
Moduli lettura/scrittura RFID
Soluzioni RFID
Sensore per caldaie 116CP/117CP
Micro motoriduttori Brushless DC ad altissima potenza
La formula perfetta per una storia di successo
Controller miniaturizzato EPOS4 Micro 24/5 CAN
Una gamma di calibri per ogni esigenza
Multicode reader con illuminazione integrata
Avviatori elettronici per motori
Software Tools per dati Io-Link
Motore sincrono a magneti permanenti
Regolatori doppio loop PID
Multicode reader con illuminazione integrata
Robot collaborativi CRX
Sistema per allestimento garage e laboratori
Profiler PMD: esatto rilevamento di profili per controlli di qualità in linea
Sensore di vibrazione serie VVB di ifm
Sensore di temperatura TCC con autoverifica della calibrazione
Sensori di conducibilità con IO-Link
KQ10: monitoraggio continuo di un settore di livelli limite
Frese integrali di precisione
Encoder a filo robusto