Premio Nobel 2011 per la chimica a Daniel Shechtman

  Richiedi informazioni / contattami

la sua scoperta è anche collegata ad una ricerca di Sandvik

Premio Nobel 2011 per la chimica a Daniel Shechtman
Premio Nobel 2011 per la chimica a Daniel Shechtman

La Royal Swedish Academy of Sciences annuncia l'assegnazione del premio Nobel per la Chimica 2011 a Daniel Shechtman di Technion - Istituto di Tecnologia di Israele ad Haifa - per la scoperta dei quasicristalli nel 1982. La scoperta di Daniel Shechtman è anche collegata ad una specifica attività di ricerca e sviluppo di Sandvik. A metà degli '90 gli scienziati di Sandvik sono stati i primi al mondo a scoprire i quasicristalli nell'acciaio. Oggi Sandvik è probabilemte l'unica azienda al mondo che commercializza materiali con i quasicristalli all'interno. "Dal punto di vista scientifico questa scoperta è stata veramente interessante: ha aperto le porte alla produzione di quasicristalli usando la metallurgia convenzionale, il che potrebbe essere molto rilevante per lo sviluppo dei futuri prodotti Sandvik", afferma Jan-Olof Nilsson, Research Engineer Sandvik. Il materiale Sandvik Nanoflex TM, in cui sono stati trovati i quasicristalli, è stato sviluppato da Anna Hultin Stigenberg, che a quel tempo lavorava nella Ricerca & Sviluppo di Sandvik Materials Technology, con l'assistenza dei suoi colleghi Liu Ping e Jan-Olof Nilsson. Esempi di aree di applicazione per Sandvik Nanoflex TM sono gli aghi da sutura per la chirurgia oculare e componenti dei rasoi elettrici. "Il materiale ha dimostrato di avere una combinazione unica in termini di resistenza e lavorabilità" osserva Anna Hultin Stigenberg. In occasione della cerimonia per il Premio Nobel a dicembre, Daniel Shechtman terrà un seminario al Royal Institute of Technology (KTH). Anche Jan-Olof Nilsson parteciparà all'evento per presentare le caratteristiche uniche del Sandvik Nanoflex.

Pubblicato il 25 Ottobre 2011 - (118 views)
da
Articoli correlati
Macchine per il taglio al plasma o ossitaglio
Sistema di alimentazione in CC
L'onnipresenza legittima dei robot
Industria 4.0 e PMI
Chiavi a rullino
Alimentatori industriali per guida DIN
Climatizzare efficacemente un quadro elettrico
Soluzioni per Condition Based Maintenance
Servomotore intelligente con encoder assoluto
Flussimetro a induzione magnetica
Soluzione integrata per controllo e automazione
Sensore IO-Link
Sensori di temperatura
Sensori industriali
Sensori: organi sensoriali dell'automazione
Sensori a isolamento
Soluzioni per accelerare il passaggio al 4.0
Sensori a soppressione di sfondo
Prodotti per il controllo della temperatura
Servo motori C.C. brushless
Flussimetro a induzione magnetica
Tester di cavi Cablemaster 800
Sensore fotometrico ad assorbimento
VEGAPULS 64: un sensore radar per la misura di livello continua su liquidi
Relè temporizzato multifunzione CMFR-66
Tester di isolamento ET-200
Endoscopio con sonda BS-350XIPSD
Tre connettori push-pull per applicazioni industriali futuristiche
Sensori di pressione per pompe idrauliche ausiliarie
Interruttori di posizione Ex
Chiavi a rullino
VEGAPULS 64: un sensore radar per la misura di livello continua su liquidi
E DUP: Double Layer Protection
Modulo trasportatore lineare
Attuatori elettrici con funzione soft-landing
Guida agli studi sui carichi con i registratori di rete ed energia Fluke
Sette ragioni per scegliere un trasduttore di pressione con cella in ceramica
Dovete misurare in modo continuo un livello fino a 100m di profondità (H2O)?
Sensore laser a tecnologia avanzata
Nuovi sensori di flusso per applicazioni monouso