Controllo freni

  Richiedi informazioni / contattami

con costruzione interna fail-safe

Motori & Azionamenti

Controllo freni
Controllo freni

Mayr di Saonara (PD) presenta un nuovo controllo freni per la serie costruttiva di freni di sicurezza "ROBA-stop". Il controllo freni "ROBA-SBCplus", sviluppato insieme agli esperti di sicurezza Pilz, è tecnicamente superiore rispetto ai circuiti basati su contattori di sicurezza. Il modulo prototipo ispezionato dal TÜV (Technical Inspectorate) può essere utilizzato fino al Performance Level PLe e al SIL 3. Affinché i freni di sicurezza possano contribuire alla riduzione del rischio in macchine e sistemi, essi richiedono un controllo affidabile. I freni di sicurezza di Mayr trasmissioni di potenza funzionano secondo il principio "fail-safe" e sono chiusi in uno stato diseccitato. Il controllo freni ha il compito di interrompere in modo affidabile la corrente nella bobina magnetica quando il freno viene disattivato. Il modulo di controllo freni lavora utilizzando semiconduttori elettronici privi di usura, raggiungendo quindi una frequenza e un'affidabilità di commutazione praticamente illimitate.

Il modulo prototipo ispezionato dal TÜV Süd ha una costruzione interna affidabile e può essere utilizzato fino al Performance Level PLe e al Safety Integrity Level (SIL) 3. La costruzione interna fail-safe del controllo include, fra l'altro, le verifiche diagnostiche interne per il corto circuito, il corto circuito verso terra e le interruzioni di linea, oltre all'affidabile sovraeccitazione per il rilascio del freno e la commutazione a una tensione di mantenimento ridotta con freno aperto. Numerose altre funzioni di sicurezza permettono una completa diagnosi degli errori: di conseguenza, viene monitorizzata la tensione d'uscita del freno. Una tensione eccessivamente elevata sul freno durante la disattivazione potrebbe allungare pericolosamente il tempo di diseccitazione, provocando per esempio l'abbassamento inammissibile dell'asse verticale.

Il monitoraggio dei tempi di commutazione che influenzano la distanza di frenatura è quindi un ulteriore componente incluso nella diagnosi integrata degli errori. La valutazione dei segnali del monitoraggio di rilascio con verifiche di plausibilità permette di monitorare lo stato di commutazione del freno. Utilizzando il monitoraggio dello stato di commutazione è possibile prevenire in modo affidabile che l'azionamento si muova contro un freno chiuso. In questo modo, è possibile rilevare guasti striscianti, come un incremento dell'usura, che hanno un'influenza sui tempi di commutazione. I segnali d'uscita del modulo di controllo freni che riguardano lo stato di commutazione del freno e i messaggi di errore devono essere monitorizzati tramite un ingresso PLC di sicurezza. Normalmente questo è già un componente integrale del controlli di sicurezza sovraordinati della macchina.

Pubblicato il 19 Novembre 2013 - (276 views)
Mayr Italia srl
Viale Veneto, 3
35020 Saonara - Italy
+39-049-8791020
+39-049-8791022
Visualizza company profile
Mappa
Articoli correlati
Riduttori per macchine utensili
Ingranaggi serie economica
Sistema di azionamento Plug & Play
Motorullo a 24 VDC
Sistemi di posizionamento
Massima precisione per sistemi di cambio utensile automatici
Trattamento anticorrosione
Riduttori epicicloidali per motori
Nuovi analizzatori per la manutenzione dei motori MDA-510 e MDA-550
Convertitori di frequenza VFD
Motore flat per coppie elevate
Cuscinetti radiali rigidi a sfere in acciaio inox
Servomotore integrato customizzato
Cambio formato per macchine
Motori sincroni a riluttanza
Motoriduttori per nastri trasportatori
Unità automotive
Cuscinetti a strisciamento
Cuscinetti e unità lineari lubrificati
SERIE BSR BONFIGLIOLI
Riduttori per macchine utensili
Motore flat per coppie elevate
Cambio formato per macchine
Massima precisione per sistemi di cambio utensile automatici
Nuovi analizzatori per la manutenzione dei motori MDA-510 e MDA-550
Motoriduttori per nastri trasportatori
Drive applicativi su misura
Attuatori con montaggio in rilievo
Organi di trasmissione
Riduttori a 4 e 5 stadi