Manifattura additiva in produzione

  Richiedi informazioni / contattami

Marchesini Group rinnova il design e la produzione delle macchine per il confezionamento grazie alla fabbricazione additiva di Stratasys

Stampa 3D

Il reparto di fabbricazione additiva di Marchesini Group, con un arsenale di stampanti 3D Stratasys FDM di tipo industriale
Il reparto di fabbricazione additiva di Marchesini Group, con un arsenale di stampanti 3D Stratasys FDM di tipo industriale
Carter di protezione stampato in 3D destinato alle macchine robotizzate per il confezionamento di Marchesini Group. Prodotto con il sistema Fortus 450 di Stratasys in materiale ABS e successivamente rifinito con vernice verde
Carter di protezione stampato in 3D destinato alle macchine robotizzate per il confezionamento di Marchesini Group. Prodotto con il sistema Fortus 450 di Stratasys in materiale ABS e successivamente rifinito con vernice verde
Struttura per prelievo prodotto destinata alle macchine robotizzate per il confezionamento, stampata con tecnologia di stampa FDM di Stratasys in materiale Nylon 12CF
Struttura per prelievo prodotto destinata alle macchine robotizzate per il confezionamento, stampata con tecnologia di stampa FDM di Stratasys in materiale Nylon 12CF
Una pinza da presa e un coperchio con logo Marchesini stampate in 3D con tecnologia PolyJet di Stratasys. La tecnologia di stampa 3D multi-materiale consente di produrre la parte strutturale bianca e le parti in nero in gomma per assicurare la presa
Una pinza da presa e un coperchio con logo Marchesini stampate in 3D con tecnologia PolyJet di Stratasys. La tecnologia di stampa 3D multi-materiale consente di produrre la parte strutturale bianca e le parti in nero in gomma per assicurare la presa

Marchesini Group S.p.A. è un'azienda specializzata nella fabbricazione di macchine automatiche per il confezionamento e fornitore consolidato di alcuni dei più grandi marchi dell'industria farmaceutica, cosmetica e alimentare. Il cuore operativo del gruppo è costituito dagli stabilimenti italiani, ognuno dei quali è specializzato nella progettazione, nello sviluppo e nella produzione di linee di confezionamento specifiche. Tra queste vi sono macchine per l’astucciamento, prodotto di punta dell'azienda, nonché termoformatrici, macchine per il confezionamento in blister, etichettatrici rotative e lineari, intubettatrici e sistemi di fine linea. Forte di quasi 50 anni di esperienza e di tecnologie proprie d'avanguardia, Marchesini Group offre ai clienti una vasta gamma di soluzioni per il confezionamento, la cui realizzazione coinvolge sia numerose maestranze artigianali dell’indotto emiliano-romagnolo, sia l’utilizzo sempre più ampio di innovazioni robotiche e applicazioni legate all’Industria 4.0.

Un'elevata qualità e la personalizzazione sono al centro della strategia e del successo dell'azienda e caratterizzano l’intero processo produttivo. Ogni macchina è customizzata per uno specifico settore o in funzione dell'ambiente o del processo di produzione del cliente, aspetto fondamentale per garantire prestazioni ed efficienza ottimali al momento dell'impiego sul campo.

"In Marchesini Group diciamo che 'lo straordinario è il nostro ordinario', il che significa che ci troviamo ad affrontare progetti impegnativi e interamente personalizzati quasi quotidianamente", afferma Mirko Fortunati, coordinatore Reparti Lavorazioni Meccaniche di Marchesini Group. "I nostri clienti si rivolgono a noi con requisiti di fabbricazione completamente diversi e al contempo rigorosi, pertanto risulta fondamentale adoperare le tecnologie più avanzate disponibili per assicurarci di soddisfarne le esigenze specifiche in modo efficace nel più breve tempo possibile. La fabbricazione additiva, in particolare, svolge un ruolo chiave nel rendere possibile questo modello produttivo personalizzato”.

La trasformazione della produzione con la fabbricazione additiva

Il percorso di Marchesini Group attraverso la fabbricazione additiva è iniziato nel 2003 con l'acquisto di una stampante 3D FDM tramite Energy Group, partner locale di Stratasys. Sebbene il suo utilizzo sia stato fondamentale per la produzione di prototipi durante il processo di progettazione, l'azienda non ci ha messo molto a intuire il grande potenziale della fabbricazione additiva FDM di Stratasys per la realizzazione di parti funzionali per le sue macchine confezionatrici personalizzate. Da allora l'azienda ha investito in dieci stampanti 3D FDM Stratasys di livello industriale, tra cui una Fortus 900 mc di grandi dimensioni, quattro sistemi Fortus 450mc e cinque F270, oltre a due stampanti 3D multi-materiale PolyJet.

A seguito di un investimento così significativo nella tecnologia di fabbricazione additiva, nel 2018 l'azienda ha creato un reparto dedicato alla stampa 3D presso la sua sede di Pianoro, che oggi è diventato il cuore pulsante di gran parte della sua produzione. Il team ha stampato in 3D migliaia di componenti e di parti funzionali per le macchine di confezionamento, apportando diversi vantaggi essenziali all'attività.

"La produzione di parti complesse e personalizzate con metodi di fabbricazione tradizionali si è rivelata estremamente costosa e dispendiosa in termini di tempo, non più adatta alle crescenti esigenze dell'attuale industria manifatturiera del packaging", spiega Fortunati. "Per noi è stato fondamentale integrare la fabbricazione additiva di Stratasys FDM nel processo di produzione, perché ha ridotto drasticamente i tempi necessari per ottenere i pezzi, passando da diverse settimane a pochi giorni. Inoltre, siamo in grado di produrre in modo economicamente vantaggioso l'esatta quantità di pezzi di cui abbiamo bisogno, senza necessità di lavorazioni meccaniche o utensili costosi. La capacità di produrre on-demand consente ai nostri ingegneri di usufruire della maggiore libertà di progettazione offerta dalla stampa 3D, permettendo a Marchesini Group di ottenere risultati di qualità superiore per i propri clienti".

È importante sottolineare come questa capacità produttiva riguardi anche la manutenzione e la riparazione. Con le macchine per il packaging installate presso le sedi dei clienti in tutto il mondo, assicurarne l'efficienza operativa è un fattore essenziale per Marchesini Group. Di conseguenza, adesso l'azienda è in grado di stampare su richiesta in modo rapido ed economico pezzi di ricambio personalizzati in 3D utilizzando il suo arsenale di stampanti 3D FDM di Stratasys, senza alcun requisito di quantitativi minimi. Questo non solo consente all'azienda di fornire ai propri clienti pezzi di ricambio con tempi di consegna notevolmente ridotti, ma elimina anche la necessità di strutture costose per lo stoccaggio delle scorte.

Macchinari per il confezionamento migliorati per i clienti

La fabbricazione additiva FDM di Stratasys si è rivelata particolarmente importante per diverse applicazioni chiave nei macchinari industriali per il confezionamento robotizzato, tra cui involucri di protezione, sistemi di supporto dei cavi e scatole di giunzione. In particolare, nel campo dei sistemi di confezionamento robotizzati, ogni singolo componente è importante per assicurare l'agilità, la precisione e la velocità di movimento del robot. Secondo Fortunati, questo è un settore in cui i materiali per la stampa 3D ad alte prestazioni hanno fatto un'enorme differenza.

"L'utilizzo di materiali termoplastici robusti e durevoli come la resina FDM Nylon 12CF di Stratasys o la resina ULTEM™ 9085 al posto dei componenti metallici lavorati tradizionalmente ci ha permesso di ridurre il peso di alcune parti di almento il 30%", spiega ancora. "Questo non solo aumenta la velocità di movimento e la produttività del robot per i nostri clienti, ma ne riduce anche il tasso di usura e degradazione. Va inoltre segnalato che questi materiali stampati in 3D sono anche conformi alle normative specifiche del settore, il che ci permette di estendere questa tecnologia a un numero ancora maggiore di applicazioni di produzione, aiutandoci a innovare ulteriormente i prodotti offerti ai nostri clienti".

Marchesini Group sta utilizzando la tecnologia PolyJet di Stratasys anche per produrre parti e componenti per applicazioni che richiedono la combinazione di due o più materiali. L'arsenale di stampanti 3D di Stratasys all'interno del reparto di fabbricazione additiva di Marchesini Group al momento è in funzione 24 ore su 24.

Fortunati conclude: "È giusto dire che la fabbricazione additiva è parte integrante della produzione di Marchesini Group. Infatti, nel 2019 abbiamo registrato un totale di 22.480 ore di esercizio delle apparecchiature di stampa 3D FDM, pari a quasi 15 ore al giorno. Mentre per le due stampanti 3D PolyJet, il totale è stato di 1.700 ore di funzionamento, pari a circa 8 ore al giorno. E dato che continuiamo a estendere l'applicazione di queste tecnologie in tutto il processo di progettazione e produzione, possiamo aspettarci numeri ancora più elevati in futuro".

Pubblicato il 16 Marzo 2021 - (73 views)
STRATASYS ITALIA
- Italy
Visualizza company profile
Descrizione

Da quasi 30 anni Stratasys si lascia guidare dalle esigenze dei clienti e dalle particolari sfide di business che si trovano ad affrontare nell'ambito dei loro settori, cercando di renderli più competitivi ed efficienti e allo stesso tempo di accelerare il loro time-to-market. I clienti si affidano alle capacità dell'azienda e confidano nella sua leadership tecnologica nella stampa 3D per sfruttare appieno le soluzioni di fabbricazione additiva.

Mappa
Più prodotti da questo inserzionista
Articoli correlati
Stampa 3D, titanio e medicale: una combinazione perfetta
Stampe 3D in polipropilene
Automazione movimentazione polveri nell’Additive Manufacturing
Dispositivi in titanio stampati in 3D
Spring Srl: Mani di presa sviluppate con la manifattura additiva
Aeronautica e Stampa 3D
Visiere protettive in 3D
Valvole 3D per ventilazione polmonare
Soluzioni per digital printing
Verniciatura industriale a spruzzo