Attestato di categoria per Sistema di Gestione Ambientale

  Richiedi informazioni / contattami

consegnato da Certo al Fiat Yamaha Team durante il motomondiale di Misano

Attestato di categoria per Sistema di Gestione Ambientale
Attestato di categoria per Sistema di Gestione Ambientale

Il 3 Settembre 2010, nel prestigioso contesto del Misano World Circuit, il Team Yamaha ha tagliato per primo il traguardo in materia di certificazione del proprio Sistema di Gestione Ambientale ricevendo ufficialmente da CerTo (organismo di certificazione internazionale con sede a Torino), l’attestato di conformità allo standard internazionale UNI EN ISO 14001.   A consegnare ufficialmente la certificazione, Alessandro Ferracino, General Manager di CerTo, direttamente a Lin Jarvis, Manager Director Yamaha Motor Racing, alla presenza di Accredia (l’Ente unico nazionale di accreditamento per la valutazione di competenza tecnica e idoneità professionale degli operatori di valutazione della conformità come Laboratori e Organismi) rappresentata dal Direttore Generale Filippo Trifiletti che in proposito dichiara: “La certificazione accreditata di sistema di gestione si dimostra efficace strumento per il miglioramento, la competitività, il rispetto delle persone e la tutela dell'ambiente anche in un settore non tradizionale di beni e servizi, come quello della partecipazione alle gare sportive. Accredia si augura che il risultato ottenuto da Yamaha Motor Racing sia di esempio ad altri team sportivi, e, vista la popolarità del team campione del mondo, contribuisca anche a valorizzare la sensibilità ambientale presso le nuove generazioni”. A sottolineare ulteriormente l’importanza dell’evento, oltre ai piloti Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, anche Marco Riva - General Manager Yamaha Motor Racing e Vito Ippolito – Presidente della FIM – Fédération Internationale de Motocyclisme che hanno entrambi espresso una grande soddisfazione per l’obiettivo raggiunto: non soltanto un punto d’arrivo per il celebre brand nipponico, ma un punto di partenza per la più ampia diffusione di corrette pratiche ambientali nell’intero settore delle due ruote da competizione, per il quale costituisce un esemplare riferimento. Profondo spirito di squadra, grande capacità di cooperazione interna ed esterna, passione per la propria attività, rispetto delle persone e della sicurezza dei collaboratori, affidabilità, responsabilità, la forte volontà nel perseguire sempre nuovi obiettivi nell’ottica di un continuo miglioramento di processi, strumenti e materiali aziendali, si sono coniugati perfettamente, nel Team Yamaha, alla lungimirante capacità di prevenire, tramite un sistema di Gestione Ambientale completo ed organico, i numerosi rischi potenzialmente presenti nell’attività quotidiana, le cui conseguenze, se ignorate, possono comportare sia un elevato grado di inquinamento, sia l’applicazione di pesanti sanzioni economiche fino al sequestro o alla totale sospensione delle attività. Il caso Yamaha, con la consegna ufficiale del certificato UNI EN ISO 14001, ha quindi costituito motivo di grande soddisfazione sia per il gruppo stesso che per CerTo.   Edited by: Alessandra Basile  

Pubblicato il 13 Settembre 2010 - (1407 views)
Articoli correlati
Soluzioni di taglio innovative per industrie hi-tech
Pulsanti con contatto NO integrato
Due premi per Analog Devices
Best Distributor Award per Avnet Abacus
Il caso Andritz: Manutenzione ed Efficienza 4.0
Efficienza energetica, digitalizzazione e Life Cycle Cost Management
I sensori smart: non una tendenza, ma una necessità strategica
Rilevatore di dati autonomo
Unità per la trasmissione remota dei dati
Trasmettitori del livello di pressione
Soluzioni personalizzate
Misuratori EL-FLOW Prestige
Misuratore di portata minuscolo
Hardware Forum Italy
Distributore di elettronica
Cuscinetti obliqui
Sistema di sicurezza wireless
Servomotori BXT
Teste a snodo RODOBAL
Trasmettitori di Pressione Linea D e Linea X
Come ottenere stampe 3D professionali a costi contenuti
Motion Controller ampliato con EtherCAT
maxon: un nuovo brand chiaro, coerente, preciso
ENCODER A FILO PER LUNGHEZZE FINO A 6 M
Software per tornitura
Pinze robotiche flessibili
Stampante 3D Stratasys F120
Laser scanner di sicurezza outdoor
SmartMotor: brushless con integrato driver e PROFINET
Telecamera acustica industriale Fluke ii900