Gli Starter Kit della CC-Link Partner Association permettono di passare a CC-Link in modo semplice

  Richiedi informazioni / contattami

per gli ingegneri che vorranno sviluppare versioni dei propri prodotti compatibili con CC-Link Open Network

Gli Starter Kit della CC-Link Partner Association permettono di passare a CC-Link in modo semplice
Gli Starter Kit della CC-Link Partner Association permettono di passare a CC-Link in modo semplice

Le reti aperte consentono la comunicazione fra dispositivi di campo di diversi fabbricanti all'interno di una rete di automazione. Uno dei principali protocolli in questo campo, CC-Link, riunisce oltre 250 aziende produttrici di dispositivi abilitati per questa tecnologia. La base installata è costituita da quasi 9 milioni di dispositivi e in Asia il protocollo è considerato uno standard di fatto in molti settori tra cui quello dell'automobile e dei display flat. "I prodotti abilitati per CC-Link rappresentano un grosso valore per le aziende occidentali che vogliono stabilire la propria presenza nelle fiorenti economie produttive asiatiche" osserva John Browett, amministratore delegato in carica della CLPA. "Per aiutare le nuove aziende a fare il loro ingresso in questo mercato e per mantenere vivo questo impulso strategico, la CLPA ha fabbricato una serie di Starter Kit per facilitare al massimo lo sviluppo di dispositivi destinati alla rete." "Ci mettiamo nei panni di coloro che stanno cercando di capire la cultura e le pratiche commerciali cinesi, i requisiti legati all'importazione e all'esportazione, la finanza e i cashflow: non hanno certo bisogno di essere messi ulteriormente in difficoltà dal dover imparare un nuovo protocollo di comunicazione che però è essenziale per accedere al mercato. Grazie agli starter kit, gli ingegneri sono liberi di concentrarsi su ciò che compete loro più strettamente, ovvero progettare i dispositivi di campo; ai protocolli penseremo noi."

I kit sono di tre livelli. Il numero 1 è un kit di valutazione per 'principianti' che illustra le basi tecniche e i vantaggi di CC-Link. Comprende un adattatore di rete incorporato che aggiunto a un dispositivo di campo lo rende compatibile con la rete CC-Link. Comprende inoltre l'iscrizione alla CLPA cha dà accesso all'assistenza tecnica e commerciale. Browett specifica che si tratta di un kit 'di apprendimento' rivolto ai potenziali utenti che desiderino tastare il terreno e valutare le potenzialità di CC-Link. Il kit intermedio (Kit 2) comprende gli ASIC di rete e consente lo sviluppo di prodotti che supportano unicamente I/O digitali. Potranno quindi intraprendere questa strada le aziende che producono principalmente dispositivi quali I/O, blocchi per valvole e altri dispositivi semplici a sistema "on-off". Il kit avanzato (Kit 3) svela pienamente le capacità di CC-Link poiché utilizza un ASIC più sofisticato per la gestione dei dati bit o parole.

"Questa è la funzionalità completa dei dispositivi CC-Link. Nonostante le caratteristiche avanzate, l'implementazione è intuitiva poiché l'ASIC gestisce in modo trasparente la comunicazione all'interno della rete, permettendo al progettista di concentrarsi sulle caratteristiche del prodotto. Questo kit è la scelta consigliata per le aziende desiderose di implementare dispositivi in grado di gestire dati più complessi come i valori analogici. "Tra i punti di forza di CC-Link ci sono la robustezza e l'interoperabilità, mantenute ad alti livelli dalla grande importanza attribuita ai severi testi di conformità. Gli strumenti per l'esecuzione di questi test sono compresi in ognuno dei kit. Ciò che i kit mettono a disposizione va da una valutazione di base della rete allo sviluppo di dispositivi più complessi per lo scambio di dati con un'unità di controllo master. Tutti i kit comprendono i componenti di base necessari ad effettuare gli sviluppi desiderati."

"I kit non sono semplici scatole di componenti ma comprendono anche la documentazione CLPA e l'accesso all'assistenza tecnica. Il kit 1 offre l'iscrizione alla CLPA; I kit 2 e 3 comprendono l'iscrizione completa alla CLPA come socio ordinario con accesso al programma Gateway to China volto ad aiutare le aziende ad addentrarsi nelle variegate e complesse infrastrutture produttive cinesi." Gateway to China dà diritto all'assistenza offerta dalle aziende leader nel campo delle tecnologie di rete Hilscher e HMS, le cui tecnologie netX e Anybus consentono di implementare in modo rapido CC-Link all'interno dei prodotti." Browett ha specificato che i dettagli completi relativi a ogni kit sono disponibili sul sito della CLPA www.the-non-stop-open-network.com selezionando la sezione "Risorse tecniche".

Pubblicato il 5 Settembre 2012 - (25 views)
Articoli correlati
Sensori a bassa tensione per IoT
Dimensionamento oggetti rettangolari
Applicazioni Pick&Place
Sistema depallettizzazione di colli
Misuratore di portata minuscolo
Regolatore elettronico di pressione
Misuratori e regolatori di ultima generazione
Interruttore con elettromagnete
Motore flat per coppie elevate
Controller che comunica con Ethercat
Riduttori per macchine utensili
Trasduttore con cella di misura
Porta d'accesso per rete di comunicazione
Adesivo strutturale
Motore flat per coppie elevate
Sistema di posizionamento ad alta precisione
Cambio formato per macchine
Smart datalogger
Massima precisione per sistemi di cambio utensile automatici
Kit di sviluppo IoT
Giunti a lamelle
Fabbricazione additiva per manutenzione
Dimensionamento oggetti rettangolari
Sistema depallettizzazione di colli
Sensore 3D con App integrate
Sonde per macchine riempitrici
Rilevatori a ultrasuoni
Boroscopi per ispezioni
A Dortmund il primo centro di manutenzione ferroviaria digitale di Siemens Mobility
Sistema di misura Quality Automotive Radome