Lika Electronic ha contribuito alla missione spaziale Rosetta

  Richiedi informazioni / contattami

l'encoder Osiris dell'azienda vicentina è stato fondamentale per l'ottima riuscita della missione

Lika Electronic ha contribuito alla missione spaziale Rosetta
Lika Electronic ha contribuito alla missione spaziale Rosetta

Dopo aver attraversato per 10 anni il Sistema solare, la sonda Rosetta dell'Esa-Agenzia spaziale europea e il piccolo lander Philae, si sono separati e il secondo, lo scorso 12 novembre è sceso verso la cometa "67/P Churyumov Gerasimenko", posandosi sul nucleo. In questa missione sono stati coinvolti 50 contractor tra privati, università e centri di ricerca.

La sonda Rosetta ha a bordo 11 strumenti scientifici che saranno utilizzati per lo studio della superficie della cometa e l'esame dei materiali che la compongono e tra questi vi è Osiris, un sistema di imaging ottico remoto, spettroscopico e a infrarossi prodotto dall'azienda Lika Electronic di Carrè (VI). L'occhio permette di acquisire le immagini dallo spazio e dalla cometa. Al suo interno ci sono due fotocamere: una grandangolare (Wac) e una zoom (Nac) per immagini ad alta definizione. "La collaborazione di Lika con il Cisas-Centro interdipartimentale di studi e attività spaziali dell'Università di Padova - ha raccontato dall'azienda di Carrè - ha portato allo sviluppo e alla realizzazione di un encoder ad altissime performance e affidabilità per il controllo del movimento dei motori degli otturatori diWac e Nac". L'encoder ha quindi la funzione di regolare la rotazione degli otturatori. "Grazie a questo risultato Lika Electronic è riconosciuta come la prima azienda italiana e la seconda in Europa ad aver progettato e realizzato un encoder destinato ad applicazioni spaziali".

A Carrè, paese che ospita la sede dell'azienda, i 10 anni della missione, iniziata dalla Guyana francese il 2 marzo 2004 e le fasi dell'atterraggio sono stati vissuti con emozione. Le immagini trasmesse dai sistemi di Osiris nei giorni precedenti all'evento avevano già mostrato montagne, massi alti fino a 30 metri, scarpate ripide e crateri, con stupore degli scienziati. L'encoder "I38 space" elaborato da Lika Electronic si caratterizza per l'estrema compattezza, ha una risoluzione e un'accuratezza di altissimo livello ed è "progettato per controllare i sofisticati movimenti dell'otturatore che richiede tempi di esposizione anche inferiori a 10 ms. Inoltre è realizzato per garantire un'affidabilità di funzionamento di almeno 500 mila cicli per una durata della missione prevista in oltre 12 anni" con basse temperature, pressioni e radiazioni.

C'è un altro punto notevole a favore di Lika: la competitività sul prezzo. "I nostri encoder si sono dimostrati 5 volte più economici di analoghi dispositivi realizzati da competitor specializzati in forniture spaziali", sottolinea l'azienda. "C'è anche l'ingegno dei nostri tecnici e ingegneri se la struttura Wac eNac di Osiris - conclude Alessia Dal Prà di Lika - ha funzionato correttamente. E se in tutto il mondo si sono potute ammirare le immagini di questo passo nella storia, c'è anche un piccolo contributo di Lika Electronic."

Scarica qui la brochure.

Elisa Campo

Pubblicato il 19 Novembre 2014 - (176 views)
Articoli correlati
La promozione di Fluke per la primavera 2019
In arrivo la sesta edizione di Energy
L’edizione 2019 di LAMIERA
In che modo i motori di precisione di ultima generazione stanno potenziando l'Internet delle cose e l'industria 4.0
La diciassettesima edizione di MaintenanceStories
Misura e controllo della portata di un gas?
Più di 43.000 articoli normalizzati per le moderne officine
Controllo e tracciabilità dell'avvitatura con un'unica centralina
Martello senza fili
Termocamere a infrarossi a elevata sensibilità termica
A&T 2019: Human Based Technology
SURT - Trasmettitore di UR% e °C
PS12 - Indicatore multifunzione
PK10 - Programmatore rampe
Scanner - Indicatore multicanale
EPOS4 con EtherCAT
Interazione di componenti di azionamento
Sistemi di azionamento meccatronici
Sistema di avvitatura elettronico
RODOGRIP di Getecno
Misura e controllo della portata di un gas?
Più di 43.000 articoli normalizzati per le moderne officine
Controllo e tracciabilità dell'avvitatura con un'unica centralina
Termocamere a infrarossi a elevata sensibilità termica
Nuovi posizionatori con bus di campo integrato per cambio formato
Trasmettitori di livello
Sistema di avvitatura elettronico
Curvatrice per tubazioni idrauliche
Attuatore lineare elettrico
Trasmettitori di pressione piezoresistivi
Misura e controllo della portata di un gas?
Controllo e tracciabilità dell'avvitatura con un'unica centralina
Termocamere a infrarossi a elevata sensibilità termica
Cilindri elettrici miniaturizzati
Interruttori d'arresto compatti
Stampante segnaletica
Sensori induttivi full metal con IO-Link
Servomotori DC brushless piatti
Dosatura con ago vs. dosatura a getto, senza contatto
ROTALIGN touch