Marchesi Antinori per le cantine Chianti ha scelto i prodotti Derbigum

  Richiedi informazioni / contattami

un progetto futuristico unisce architettura e natura per creare giardini pensili sui tetti

Marchesi Antinori per le cantine Chianti ha scelto i prodotti Derbigum
Marchesi Antinori per le cantine Chianti ha scelto i prodotti Derbigum

Futuristico, ma nello stesso tempo inserito nella natura senza problemi, il progetto delle nuove Cantine vinicole di Marchesi Antinori utilizza i prodotti Derbigum per armonizzarsi in uno dei paesaggi più affascinanti d’Italia, le colline del Chianti Classico. Derbigum ha avuto il compito di ricoprire i tetti di una struttura posizionata su un piano di campagna coltivato a vigneto e costituita da due incisioni orizzontali che percorrono la collina, impermeabilizzandoli e rendendoli adatti alla realizzazione di giardini pensili capaci di dare continuità all’ambiente circostante. L'obbiettivo è stato raggiunto utilizzando l’adesivo bituminoso ecologico Derbibond Nt senza Composti Organici Volatili (COV) per l’incollaggio a freddo delle membrane impermeabili e dei sottostrati bituminosi, che costituiscono un ulteriore strato impermeabile e intermedio tra il supporto e la membrana stessa. Per quanto riguarda l’impermeabilizzazione è stata posata la membrana Derbigum GC AR che resiste all'aggressione delle radici delle essenze arboree più tenaci, come dimostrano i test imposti dalla rigidissima prEN 13948. Derbigum GC AR è un manto speciale e affidabile destinato a progetti di costruzioni che richiedono prestazioni eccezionali. Garantisce la tenuta idraulica grazie alle armature poste nella parte superiore della membrana. L'intervento della Derbigum ha completato e contribuito a valorizzare un progetto architettonico di valore internazionale, che plasma l’azienda vinicola dei Marchesi Antinori dividendola in due livelli. In quello inferiore trovano spazio gli uffici e, sul retro, nel buio della collina, un locale adatto a ospitare le barrique per l’invecchiamento del vino. Nel livello superiore, invece, sono stati collocati i settori dedicati all’imbottigliamento e i magazzini. Tutto il progetto, così come i materiali utilizzati (principalmente cotto e legno), rispecchia l'anima dell'azienda di Marchesi Antinori, che unisce l'uso moderno della tecnologia e, in questo caso, dell'architettura al rispetto dell'ambiente e del legame che una azienda deve sempre avere con il territorio che la ospita. Guardando la collina solo le due fenditure sono visibili, tutto il resto è natura: la materia prima di Antinori. Edited by: Alessandra Basile

Pubblicato il 13 Luglio 2010 - (685 views)
Articoli correlati
Controllo e tracciabilità dell'avvitatura con un'unica centralina
Martello senza fili
Termocamere a infrarossi a elevata sensibilità termica
L'importanza della sicurezza alimentare
Taglio in metallo duro
Nuovi posizionatori con bus di campo integrato per cambio formato
Si conferma un altro anno di crescita per SKF
SICK è 4.0 NOW
Nuova partnership in casa Roboze
Flir parteciperà ad Automation & Testing
A&T 2019: Human Based Technology
SURT - Trasmettitore di UR% e °C
PS12 - Indicatore multifunzione
PK10 - Programmatore rampe
Scanner - Indicatore multicanale
EPOS4 con EtherCAT
Interazione di componenti di azionamento
Sistemi di azionamento meccatronici
Sistema di avvitatura elettronico
RODOGRIP di Getecno
Controllo e tracciabilità dell'avvitatura con un'unica centralina
Termocamere a infrarossi a elevata sensibilità termica
Nuovi posizionatori con bus di campo integrato per cambio formato
Trasmettitori di livello
Sistema di avvitatura elettronico
Curvatrice per tubazioni idrauliche
Attuatore lineare elettrico
Trasmettitori di pressione piezoresistivi
Essiccatori con riscaldamento a compressione
Viti a ricircolazione di sfere