Rittal presente all’università di Torino

  Richiedi informazioni / contattami

per un convegno sui quadri elettrici a bordo macchina

Rittal presente all’università di Torino
Rittal presente all’università di Torino

Continua la collaborazione tra Rittal ed il mondo accademico, per promuovere l'aggiornamento e l'informazione degli professionisti attuali e futuri. In quest'ambito si inserisce la partecipazione dell'azienda al convegno "Equipaggiamenti elettrici delle macchine: il componente quadro elettrico e le sue prestazioni", tenutosi lo scorso 8 novembre 2012 presso l'Aula Magna del Politecnico di Torino. Durante la giornata, organizzata dal Politecnico di Torino - sede di Alessandria - e con il patrocinio di Confindustria, si sono alternati sul podio rappresentanti del mondo accademico, come il prof. Vito Carrescia, e industriale, grazie ai contributi di Rittal e Firpo. È stata così offerta una panoramica completa, che ha analizzato il tema a partire dalla attuale situazione normativa per continuare con la valutazione dei principali aspetti rilevanti in termini progettuali e concludere con un focus sull'efficienza energetica. Grazie alla sua esperienza, Rittal ha contribuito a questa giornata fornendo contenuti tecnici di grande rilievo. Edgardo Porta, Direttore Marketing dell'azienda, ha accompagnato i presenti in un'approfondita analisi dei criteri di qualità legati ai quadri a bordo macchina, sottolineando come i sistemi di automazione debbano necessariamente essere alloggiati in contenitori in grado di garantirne il sicuro e duraturo funzionamento e come su questa condizione basilare siano da determinare i parametri di scelta del tipo di contenitore più adeguato.

Luca de Pari, Product Specialist Climate Control e System & Customer Support, ha invece approfondito il tema dell'efficienza dei componenti di condizionamento per i quadri bordo macchina, un concetto da non ridurre al semplice ottenimento di un risparmio energetico, ma da considerare nel complesso dell'intero processo che richiede tale componente attivo. In tal senso, una corretta progettazione e valutazione dei parametri di campo è fondamentale per identificare i prodotti più adatti a garantire affidabilità, risparmio energetico e riduzioni di fermo impianto, rendendo possibile un'efficienza che si concretizza quindi anche in un maggiore ritorno dell'investimento legato all'apparecchiatura.

Pubblicato il 30 Novembre 2012 - (105 views)
Articoli correlati
Soluzione completa e interamente automatizzata per l'etichettatura di tracciabilità
Mbo Osswald lancia le versioni italiana e spagnola del sito
Torna a febbraio 2019 la fiera internazionale Automation & Testing
A Hannover Messe nuovi colleghi d'acciaio
Etichetta per provette PCR
Nylon12 CF: la soluzione ideale per la produzione di attrezzaggi robusti
Misuratore di prodotti chimici
Rivetto tubolare filettato
Giunti per miscelatori
Sensori a sicurezza intrinseca
Celle di carico
Nuovo sito per clienti business
Valvole e pressostati
Distribuzione componenti meccanici
Sensing Technology
SPS Italia 2019
Memorizzazione dati
Sistema diagnostico
Condition monitoring
Nylon12 CF: la soluzione ideale per la produzione di attrezzaggi robusti
Misuratore di prodotti chimici
Dispositivo per la sicurezza funzionale
Sensore di pressione per applicazioni igienico sanitarie
Dispositivi per conversione e acquisizione
Attuatore di ritrazione dell'acqua
Safety controller per sensori ed encoder
Ranger3 di SICK
Stampante 3D Fortus 380 mc Carbon Fiber Edition
Compact Dosing Solution: il sistema di dosaggio per microportate!
Etichetta per provette PCR
Nylon12 CF: la soluzione ideale per la produzione di attrezzaggi robusti
Dispositivo per la sicurezza funzionale
Inserto per scanalatura in metallo duro
Teste di barenatura digitali
Microprocessore con DRP
Sistemi di posizionamento assoluto
Compact Dosing Solution: il sistema di dosaggio per microportate!
Guide lineari per telaio
Trasmettitori di temperatura HART