Rockwell Automation alla iT's Tissue 2018

  Richiedi informazioni / contattami

L'azienda è stata main sponsor e protagonista con i suoi prodotti nella terza edizione dell'evento

Il logo dell'evento
Il logo dell'evento

Rockwell Automation ha partecipato alla terza edizione di iT's Tissue come main sponsor, ed è stata presente presso tutte le open house con le sue soluzioni a valore aggiunto. 

L'incontro con le dodici aziende

Dal 25 al 29 giugno 2018, i dodici network member (A. Celli, Elettric80, Fabio Perini, Futura, Gambini, MTC, OMET, PCMC, Pulsar, Recard, TMC, Toscotec) hanno aperto a visitatori provenienti da tutto il mondo le porte delle loro aziende, per presentare l'eccellenza italiana della filiera tecnologica del tissue. La manifestazione triennale è arrivata alla sua terza edizione, moltiplicando i visitatori che avranno modo di vedere dal vivo le macchine in funzione, e di approfondire le ultime innovazioni in termini di soluzione di automazione. Partendo dal cuore della "Tissue Valley" Lucca, con varie realtà dislocate in città e provincia, la manifestazione si è estesa fino a Reggio Emilia, Bologna e Lecco. 

I tour delle open house

I visitatori hanno organizzato dei tour presso le aziende, a seconda dei loro interessi specifici, dove hanno potuto approfondire la conoscenza delle soluzioni di Rockwell Automation. In particolare, in occasione di iT's Tissue, ci si è concentrati su alcuni punti importanti per l'azienda: safety e riduzione dei costi energetici. 

L'esperienza di Rockwell Automation

Per Rockwell Automation il concetto di safety avanzato è da sempre fondamentale, soprattutto per ciò che concerne la sicurezza nel settore industriale: in particolare, si esprime attraverso l'integrazione di nuove funzionalità che permettono di coniugare la sicurezza con la produttività. Presso Futura è stato possibile vedere il servoazionamento Kinetix 5700 ERS4 associato ai nuovi CPU Safety, entrambi della Rockwell Automation, i quali possono permettere una maggiore flessibilità dei sistemi di sicurezza. Questo permette di non interrompere la produzione, quindi di incrementare la produttività delle macchine, senza però abbassare i livelli di sicurezza. I progettisti hanno l'esigenza di ridurre gli ingombri delle macchine, e contemporaneamente di ridurre per il end user il costo energetico di quelle particolarmente engivore. Presso Gambini, Fabio Perini e PCMC è stato possibile vedere il prototipo della gamma Kinetix 5700 di Rockwell Automation, una soluzione rigenerativa parte della piattaforma integrata di motion control, che permette di recuperare energia in caso di frenata del sistema. 

 

Pubblicato il 4 Luglio 2018 - (107 views)
Articoli correlati
Best Distributor Award per Avnet Abacus
Il caso Andritz: Manutenzione ed Efficienza 4.0
Efficienza energetica, digitalizzazione e Life Cycle Cost Management
I sensori smart: non una tendenza, ma una necessità strategica
Rilevatore di dati autonomo
Unità per la trasmissione remota dei dati
Trasmettitori del livello di pressione
Trasduttori di pressione con chip in silicio
Trasduttori di pressione piezoresistenti
Trasduttori di pressione miniaturizzati
Soluzioni personalizzate
Misuratori EL-FLOW Prestige
Misuratore di portata minuscolo
Hardware Forum Italy
Distributore di elettronica
Cuscinetti obliqui
Sistema di sicurezza wireless
Servomotori BXT
Teste a snodo RODOBAL
Trasmettitori di Pressione Linea D e Linea X
Come ottenere stampe 3D professionali a costi contenuti
Motion Controller ampliato con EtherCAT
maxon: un nuovo brand chiaro, coerente, preciso
ENCODER A FILO PER LUNGHEZZE FINO A 6 M
Software per tornitura
Pinze robotiche flessibili
Stampante 3D Stratasys F120
Laser scanner di sicurezza outdoor
SmartMotor: brushless con integrato driver e PROFINET
Telecamera acustica industriale Fluke ii900