SPS/IPC/DRIVES Italia

  Richiedi informazioni / contattami

parte dalla produzione sostenibile

SPS/IPC/DRIVES Italia
SPS/IPC/DRIVES Italia

SPS/IPC/DRIVES ITALIA, la manifestazione fieristica in programma a Fiere di Parma dal 24 al 26 maggio 2011 ha debuttato a Milano il 20 ottobre, nella storica cornice della Fondazione Catella, organizzando il Convegno “Produzione sostenibile: un imperativo e un’opportunità per l’automazione”. “Desideriamo illustrare ciò che sarà SPS/IPC/DRIVES ITALIA, anticipando uno dei temi di maggior rilievo della manifestazione e, contemporaneamente, ascoltare “il polso” del mercato attraverso la testimonianza delle imprese” ha dichiarato Donald Wich, amministratore delegato di Messe Frankfurt Italia, organizzatore del convegno e della manifestazione. La sensibilità che ogni settore del Paese manifesta nei confronti della sostenibilità è dimostrata negli interventi di alcune illustri aziende manifatturiere. Per Roberto Olivi, Corporate Communication Manager BMW Italia Spa, la sostenibilità “è un parametro stabile nella valutazione delle imprese, in quanto sicuro indicatore predittivo dei successi futuri”. Filippo Ferrari, Responsabile Direzione Impianti di Parmalat , ha spiegato come la propria azienda abbia già concretizzato questi successi attraverso un'attenta politica di monitoraggio che ha ridotto del 5,5% i consumi di metano e del 4,4% quelli elettrici. Analoghi risultati sono stati ottenuti da Tetra Pak Italia, come ha raccontato il Direttore Supply Chain Sergio Guastella: “Grazie a un'accorta strategia produttiva, è stato possibile ridurre del 25% gli scarti, dimostrando che il rispetto dell'ambiente non è un costo, ma un vantaggio anche economico”. “L’importanza della sostenibilità e dell’efficienza energetica per l’utenza non può che giovare al comparto dell’automazione in quanto fornitore delle tecnologie e dei sistemi, che consentono il raggiungimento di tali traguardi. Non esistono sostenibilità ed efficienza senza innovazione e l’innovazione viene con l’automazione” ha dichiarato Giuliano Busetto, Presidente di Anie- Assoautomazione. Tale affermazione è stata suffragata anche da Giambattista Gruosso del Politecnico di Milano Dipartimento di Elettronica e Informazione che ha raccontato come le aziende stiano cambiando, investendo in tecnologie sostenibili e integrando sempre più l'Ict a livello produttivo. Per Carlo Marchisio, Presidente ANIPLA Milano e Coordinatore del Comitato Scientifico di SPS/IPC/DRIVES ITALIA, il futuro dell’industria manifatturiera e dell’automazione che la supporta è nella “green factory” e nei sistemi di produzione evolutivi, capaci cioè di rigenerarsi e adattarsi a una produzione flessibile. Infine Reinhold Rosëmann, Presidente AMA (l’associazione professionale per la tecnologia dei sensori e le tecniche di misurazione tedesca), ha sottolineato il ruolo fondamentale dell’impiego di sensori e di tecniche elettroniche di misurazione per ottenere una crescita dell’efficienza, della produttività e della qualità per una migliore tutela dell’ambiente. Edited by: Alessandra Basile

Pubblicato il 2 Novembre 2010 - (1246 views)
Articoli correlati
Dimensionamento oggetti rettangolari
Applicazioni Pick&Place
Sistema depallettizzazione di colli
Misuratore di portata minuscolo
Regolatore elettronico di pressione
Misuratori e regolatori di ultima generazione
Interruttore con elettromagnete
Motore flat per coppie elevate
Controller che comunica con Ethercat
Sistema di posizionamento ad alta precisione
Giunti a lamelle
Fabbricazione additiva per manutenzione
Dimensionamento oggetti rettangolari
Sistema depallettizzazione di colli
Sensore 3D con App integrate
Sonde per macchine riempitrici
Rilevatori a ultrasuoni
Boroscopi per ispezioni
A Dortmund il primo centro di manutenzione ferroviaria digitale di Siemens Mobility
Sistema di misura Quality Automotive Radome