Saldatura robotizzata

  Richiedi informazioni / contattami

per la movimentazione industriale

Automazione

Saldatura robotizzata
Saldatura robotizzata

Tiesse Robot di Visano (BS) ha presentato una speciale saldatura robotizzata per la movimentazione industriale. Il manufatto in oggetto è composto da due particolari: una fascia esterna che rappresenta il cerchio su cui viene montata la gomma e una flangia interna dove sono ricavati i fori di attacco e di centraggio al mozzo porta ruota. Questi due elementi devono essere prima assemblati, ovvero calettati fra di loro, e quindi sottoposti ad una operazione di saldatura per garantirne la tenuta meccanica. L'isola nel suo complesso è presidiata da una serie di 5 Robot Kawasaki che si dividono le varie operazioni di manipolazione necessarie all'ottenimento di un target produttivo di un pezzo da 40 sec in su a seconda dei codici. Schematicamente l'isola è composta da una serie di rulliere di alimentazione della fascia esterna della ruota e da un magazzino flange prelevate da un Robot di manipolazione Kawasaki tipo RS 30 che pone il cerchio e la flangia all'interno di una pressa idraulica di calettamento con lo scopo di assiemarli tramite una forzatura, controllando allo stesso tempo che la quota di calettamento sia corretta. La ruota viene passata dalla pressa ad una stazione dove un Robot Kawasaki Fs 03N, dotato di torciature a filo, esegue una puntatura della flangia sul collare ruota per far sì che durante le operazioni successive di saldtura finale la flangia stessa non si sposti dalla posizione in cui è stata calettata a causa dell'apporto termico ricevuto. Effettuata questa operazione, il robot di manipolazione passa la ruota a uno dei due Robot RS30 che manipolano la ruota, ognuno sotto una doppia torcia di saldatura (foto 09) contenuta all'interno di una apposita cabina con collettore di aspirazione fumi (foto 04), facendo ruotare la ruota intorno al proprio centro ed eseguendo così la saldatura di tenuta della flangia sulla fascia della ruota. I livelli di produttività richiesti hanno in effetti reso necessario il ricorso alla tecnologia della saldatura a doppia torcia. Una volta terminata anche questa operazione, i robot di saldatura depositano la ruota in una apposita scaffalatura di raffreddamento contenente ciascuna un numero di pezzi adeguato in modo che l'ultima operazione del ciclo gestita dal Robot Kawasaki ZX 165 U, che rappresenta la lavorazione meccanica di valvola svasatura dei fori di collegamento al mozzo, venga eseguita a pezzo freddo su un centro di lavoro e quindi non sia più deformabile. Dopo che è stata lavoratala ruota viene collocato su una rulliera di trasporto, che lo convoglia verso l'area di verniciatura.

Pubblicato il 31 Maggio 2012 - (91 views)
da
Tiesse Robot Spa
Via Isorella, 24
25010 Visano - Italy
+39-03-09958621
+39-03-09958677
Visualizza company profile
Mappa
Articoli correlati
Controllore logico programmabile
Porta d'accesso per rete di comunicazione
L'importanza del processo di rintracciabilità
Smart datalogger
Tecnologia drive-by-wire
Soluzione a supporto della birrificazione
Controllore real time multitasking
Kit di sviluppo IoT
Encoder in acciaio inox
Sistema di monitoraggio remoto
Sistema di posizionamento ad alta precisione
Soluzioni integrate per l'automazione
Software All-in-One UniLogic
Software di supervisione
Sistemi per il condition monitoring
Encoder incrementali FA-Coder
IoT Connectivity Solutions
ENCODER FA-CODER GARNET
DataFEED edgeGate di Softing
Encoder con versioni mono e multigiro
Sistema di misura Quality Automotive Radome
Verso un mondo sempre più collaborativo
Modelli 3D e 2D
Valvola a getto Liquidyn® P-Jet SolderPlus®
L’Intelligenza Artificiale entra in fabbrica con FANUC
Master IO-Link decentralizzati
FANUC presenta il suo primo robot SCARA
Centro di lavoro FANUC ROBODRILL α-DiB ADVANCED
Sistema automatizzato a 4 assi per la dosatura dei fluidi: ottima ripetibilità dei depositi
Sistema di comunicazione aziendale