Le aziende conoscono davvero i loro cinque migliori clienti?

  Richiedi informazioni / contattami

un'indagine che approfondisce il complesso rapporto tra vendite e profitto

Le aziende conoscono davvero i loro cinque migliori clienti?
Le aziende conoscono davvero i loro cinque migliori clienti?

Ecco un interessante esercizio che possono svolgere tutti i distributori: chiedere a diverse persone che gravitano attorno alla propria azienda quali sono i migliori cinque clienti. Sicuramente chi farà questo tipo di domanda otterrà uno svariato numero di risposte diverse, anche a seconda di a chi verrà chiesto di rispondere. La gran parte delle persone che lavorano per uno stesso distributore può individuare una manciata di quelli che sono i clienti più importanti a livello economico per la propria azienda, ma coincidono davvero con quelli che sono i "migliori" clienti?

Con il termine "migliori" vengono indicati i clienti che sono ad alto profitto, con grandi potenzialità, fedeli e con basso costo di servizio. In altre parole, quali clienti sono i più profittevoli e performanti, quelli che permettono al business dell'azienda di andare avanti? Non è raro incontrare distributori con agenti commerciali che propongono sconti sempre maggiori per clienti meritevoli e ormai fedeli. "Sono un grande cliente", "Ci chiamano sempre per nuovi ordini", sono frasi tipiche di questa situazione. In realtà questo è il problema: spesso questi ordini per pochi soldi in realtà hanno un costo di processo più elevato rispetto a quello che portano realmente nelle casse dell'azienda.

Ed è qui che sorge il problema: la prospettiva di ogni persona risulta completamente diversa, le opzioni sono molteplici. L'amministratore delegato, il general manager, il sales manager, il rappresentante del servizio clienti, e le altre figure: ognuno di questi avrà opinioni diverse su chi sono realmente i migliori cinque clienti. Nessuno si è mai posto il problema di capire a quanto ammontino i veri costi di servizio di ogni cliente. Un certo numero di distributori in America in passato ha tentato l'Activity Based Costing. Ma si è trattato proprio di un tentativo, come esponevano questi distributori dopo aver svolto questo esercizio. In pochi hanno avuto successo nello svolgere un programma di quel tipo, citando la complessità, la durata e il fatto che si trattasse di un'attività noiosa come principali ostacoli verso il buon esito dell'operazione. Il risultato è una generale mancanza di comprensione nell'industria di quale percentuale della base di clientela di un distributore sia un business che non porti profitto.

Un dato statistico del recente passato afferma che "il 40% dei contratti non porta profitto". La porzione che non porta profitto spesso non viene notata in quanto è ridimensionata dai "Top-performing customers" dell'azienda. Sicuramente un caso di questo tipo non può avvenire in ambito distribuzione industriale. Può circa il 40% del business di un distributore non portare profitto? È una cosa possibile: alcuni distributori hanno fatto uno studio dal quale è emerso che l'87% del loro profitto netto è stato generato solo dal 5% dei loro clienti e che il 43% dei loro clienti rappresenta solo il 2,5% delle vendite. In altre parole, il 43% dei clienti rappresentava proprio il tipo di business che non volevano avere.


Potrai leggere il resto dell'articolo nel numero di luglio del Distributore Industriale

Pubblicato il 5 Luglio 2012 - (75 views)
TIMGlobal Media Media Srl Con Socio Unico
Centro Commerciale Milano San Felice, 2
20090 Segrate - Italy
+39-02-7030631
+39-02-70306350
Visualizza company profile
Descrizione

Dal 1975 TIMGlobal Media (già Thomas Industrial Media) si propone l’obiettivo di soddisfare le esigenze dei professionisti industriali attraverso la divulgazione delle più aggiornate informazioni sul mercato.

Attraverso riviste cartacee, contenuti digitali e multimediali, TIMGlobal Media rappresenta una fonte di informazioni specifiche per tutti i processi di acquisto industriali.

Copriamo l'intero territorio europeo con Ie riviste IEN Europe, PCN Europe, Energy Efficiency: Business & Industry, mentre per i diversi mercati nazionali offriamo: IEN D-A-CH in Germania; PEI e ECI Electronique Composants & Instrumentation in Francia; IEN Italia, Il Distributore Industriale, Manutenzione-Tecnica & Management, CMI-Costruzione e Manutenzione Impianti in Italia; Endüstri Dünyasi in Turchia. Il nostro obiettivo è quello di rappresentare al meglio il punto di contatto tra acquirenti e fornitori ed essere il fornitore di soluzioni per l'intero processo di acquisto industriale.

Raggiungiamo questo obiettivo divulgando conoscenza tecnica, supportando la ricerca di nuovi fornitori, fornendo informazioni aggiornate sui prodotti e sulle aziende e offrendo vantaggi concreti a inserzionisti e utenti.

Se la tua azienda ha bisogno di essere promossa in Germania, Francia, Italia, Turchia o in tutta Europa, TIMGlobal Media ti può offrire un mix personalizzato di servizi di marketing, pubblicità e attività redazionali attraverso un panorama completo di supporti cartacei, digitali e online.

Mappa
Più prodotti da questo inserzionista
Vinci un Premium Pass per HANNOVER MESSE 2013
Soluzioni tecnologiche per la strumentazione di misura e controllo
SPS Italia: i segreti di una seconda edizione da record
Alla scoperta del Canada, l’american dream del terzo millennio
Lavoro: cosa cambia con la "Riforma Fornero"
Energia+Empatia=Leadership al quadrato
E-commerce: Italia agli ultimi posti in Europa
I vantaggi delle partnership tra diverse tipologie di azienda
L’importanza dell’email marketing nelle strategie d’impresa
Green economy: mercato in standby o bolla finanziaria?
Articoli correlati
Sistema di bloccaggio per interruttori modulari
Carrelli portautensili con sistema antiribaltamento
Filtri a bassa pressione per portate fino a 800 l/min
Termocamere orientabili per lunghe ispezioni
Resina epossidica con viscosità ultra-ridotta
Cuscinetti obliqui a una corona di sfere
Grande successo per l’Open House Verzolla
La norma UNI EN ISO 6789:2017 sulla taratura di strumenti dinamometrici
Brexit, gli effetti doganali sugli scambi con il Regno Unito
La teoria del mondo piccolo
Hardware Forum 2018
Accessori per pneumatica e oleodinamica
Cuscinetti orientabili a rulli schermati
Impianti produttivi efficienti
Cuscinetti e unità lineari lubrificati
Componenti meccanici per l'industria
Consulenza applicativa per utensileria
Maschi per materiali specifici
Utensili a mano multiuso
Sistema di tubi e raccordi
Confermarsi un partner affidabile per l’industria di oggi e del futuro
Elettrovalvola per alto vuoto
Distributore non metallico per sistemi di lubrificazione
Analizzatori di ossigeno per l'ottimizzazione della combustione
Tester elettrici senza contatto
Centesimo anniversario di Parker Hannifin
Multimetro con tecnologia Igm
Gateway Modbus per comunicazioni tra network
Relazioni fra imprese, strumento di competitività
UE, pubblicato l’Annual Report on European SMEs