Rubix e SKF si concentrano su manutenzione predittiva e remanufacturing

Il 18 ottobre, al Kilometro Rosso - Innovation District Bergamo, torna l’appuntamento “open house” per presentare soluzioni che prolunghino la vita dei componenti e migliorino cost saving e sostenibilità

  • 19 Ottobre 2022
  • 884 views
  • C’è una forte partnership tra Rubix e SKF, costruita grazie ad una collaborazione pluriennale e proficua
    C’è una forte partnership tra Rubix e SKF, costruita grazie ad una collaborazione pluriennale e proficua

Il 18 ottobre, al Kilometro Rosso – Innovation District Bergamo, sono tornati gli appuntamenti “open house” , focalizzati sull’evoluzione dell’industria manifatturiera. Rubix e SKF, di nuovo insieme, presentano soluzioni dedicate ai comparti industriali più diversi: food/beverage, carta, energia, motori elettrici, forgiatura e tanto altrorilanciano. Oltre un centinaio di tecnici e ingegneri hanno esaminato i casi applicativi insieme agli esperti SKF e Rubix, con un focus ben preciso: cost saving e sostenibilità.

Prolungare la vita dei componenti

«Sono questi sicuramente i temi trasversali che interessano i produttori in questo momento - afferma Tiziano Biasoli, CEO di Rubix -. Per questo, assieme a SKF, abbiamo organizzato un momento di incontro che ha l’obiettivo di tracciare la strada per un domani caratterizzato da lunga vita dei componenti, maggiore efficienza degli impianti e basso impatto ambientale. Come si realizza tutto questo? Non c’è una ricetta preconfezionata: ogni soluzione deve essere personalizzata per soddisfare le necessità del cliente e per questo è fondamentale, da parte di fornitori e distributori, offrire servizi di consulenza e assistenza di alto livello».

Sviluppo tecnologico e sostenibile

«C’è una forte partnership tra Rubix e SKF, costruita grazie ad una collaborazione pluriennale e proficua - dice Sandro Chervatin, Unit Manager - Industrial Market Sales, Italy, SKF -. Una strada che vogliamo continuare a percorrere in questo momento di complessità e di incertezza, per rinsaldare il rapporto di collaborazione e supportare i clienti comuni in modo efficiente, puntando sullo sviluppo tecnologico e sostenibile».

Manutenzione preditttiva

Nell’ottica di contenere i costi, ridurre gli sprechi e avanzare nel processo di decarbonizzazione, uno dei temi protagonisti all’incontro di Rubix e SKF è stato quello delle soluzioni per allungare il tempo di servizio dei componenti. La manutenzione predittiva è uno dei campi su cui Rubix sta puntando di più negli ultimi anni, nell’ottica di prevenire i guasti e minimizzare i costosi tempi di fermo macchina. Non solo: quando i pezzi sono usurati, ma non danneggiati, si può sfruttare la possibilità di effettuare un lavoro di remanufacturing. Nel caso dei cuscinetti, alla consulenza di Rubix segue l’intervento di SKF, che con i suoi centri di ricondizionamento prolunga la vita delle parti meccaniche con numerosi vantaggi: risparmio, riduzione dei tempi di consegna, minore impatto ambientale perché si accorcia il trasporto e si evitano sia la produzione di un nuovo pezzo, sia lo smaltimento del vecchio.
In conclusione, afferma Tiziano Biasoli ringraziando tutti i presenti, «In questo scenario estremamente complicato per l’industria, tornare tutti insieme - produttori, fornitori, distributori - a riflettere e scambiarci idee è fondamentale per poter costruire un futuro sostenibile».