Cloud business, un mercato in continua espansione

  Richiedi informazioni / contattami

È di 493 milioni di euro il fatturato complessivo fatto registrare dalle aziende italiane nell’ultimo anno

Cloud business, un mercato in continua espansione
Cloud business, un mercato in continua espansione

Nel numero di Dicembre de Il Distributore Industriale abbiamo aperto una finestra sul cloud computing, il nuovo modello di business che si sta affermando a livello globale nel mondo informatico. A sette mesi di distanza diamo uno sguardo più approfondito al modo in cui questa tecnologia si sta sviluppando in Italia e nel mondo.

Secondo una recente inchiesta dell'Osservatorio Cloud & Ict as a Service del Politecnico di Milano, il giro d'affari alimentato dalla piattaforma cloud in Italia varrebbe oggi 493 milioni di euro, in crescita dell'11% rispetto all'anno scorso. A investire nella piattaforma sono soprattutto le grandi imprese, con un'incidenza di circa il 95% sul totale. Il restante 5% è appannaggio delle PMI, ma il loro investimento cresce del 16% su base annua. Questi dati si rivelano tuttavia poco confortanti rispetto alle aspettative di analisti ed esperti, specie se si considera che il cloud interessa ancora un poco lusinghiero 3% del mercato totale. Il confronto con i Paesi esteri vede crescere il divario di digitalizzazione, anche se non mancano segnali di cambiamento, in atto attraverso possibili percorsi evolutivi.

Il primo elemento rilevato è che il trend di crescita del cloud in Italia resta inferiore rispetto a quello delle altre economie europee: circa l'8% in meno dei mercati dei Paesi più industrializzati, con una tendenza all'aumento del gap. Nella classifica continentale solo la Spagna riesce a fare leggermente peggio del nostro paese. Impietoso il confronto con le economie emergenti: non solo India, Cina, Russia e Brasile, ma anche Indonesia, Argentina, Turchia e Messico spendono il 25-30% nel cloud, cioè tre volte rispetto all'Italia. Mancanza di lungimiranza e di spinta al cambiamento sono le cause principali di un divario che tende sempre più ad aumentare.

Analizzando il modo in cui le aziende sfruttano questo strumento, emerge come tale tecnologia investa progressivamente tutta l'architettura infrastrutturale e applicativa: il 70% delle grandi aziende italiane interpellate adotta infatti il cloud in modo pervasivo, e un buon 26% dichiara di essere interessato a un suo eventuale utilizzo. Solo per il 4% non rappresenta, invece, uno strumento su cui puntare.

 

 

Leggi il resto dell'articolo sul prossimo numero de Il Distributore Industriale

Pubblicato il 10 Luglio 2013 - (230 views)
da
Articoli correlati
Distribuzione, monitoraggio e Service di manutenzione
70 anni di successi grazie a flessibilità e ascolto del cliente
Big Kaiser festeggia 70 anni dalla fondazione
Unitec presente alla prossima Euroblech di Hannover
Il gruppo Camozzi investe nell'industria aerospaziale
Workshop gratuiti con Stahlwille
Giravite torsiometrico elettromeccanico con stop tattile
JEFTA, tempistiche e novità dell’accordo tra UE e Giappone
Le 5S del Kaizen
Segmenti lamellari a esecuzione semplice e doppia
Hardware Forum 2018
Accessori per pneumatica e oleodinamica
Cuscinetti orientabili a rulli schermati
Impianti produttivi efficienti
Cuscinetti e unità lineari lubrificati
Componenti meccanici per l'industria
Consulenza applicativa per utensileria
Maschi per materiali specifici
Utensili a mano multiuso
Sistema di tubi e raccordi
Confermarsi un partner affidabile per l’industria di oggi e del futuro
Elettrovalvola per alto vuoto
Distributore non metallico per sistemi di lubrificazione
Analizzatori di ossigeno per l'ottimizzazione della combustione
Tester elettrici senza contatto
Centesimo anniversario di Parker Hannifin
Multimetro con tecnologia Igm
Gateway Modbus per comunicazioni tra network
Relazioni fra imprese, strumento di competitività
UE, pubblicato l’Annual Report on European SMEs